Crea sito

Isolamento: 5 cose da nerd che potete fare

Perseguitati da timori e noia causati dal coronavirus? Ecco 5 cose da nerd che potete fare durante l’isolamento.

Il coronavirus verrà a farmi visita? Colpirà i miei cari? A casa mi sto sfracellando i maroni e andare al parco NON è un’attività da prendere in considerazione, quindi che faccio? Dubbi e paure non mi lasciano in pace, nel frattempo io e la mia famiglia ci siamo segregati nel nostro appartamento. Quotidianità profondamente cambiata a parte, questa sorta di vita monca ha pochissimi aspetti positivi e uno dei peggiori nemici del “recluso in casa” è la noia. Per cui ci si ingegna, ci si sforza di trovare qualcosa di interessante da fare per evitare di appassire sul divano. Così mi sono spremuto i due neuroni sani rimasti e mi sono messo al pc: ecco 5 cose da nerd che potete fare tra le mura domestiche durante l’isolamento.

Iniziamo con le cose importanti, con qualche spunto pensato per i più piccoli…

Bolle di sapone

Un passatempo vecchio quasi quanto il mondo. Veloce da mettere in piedi, semplice da eseguire, ripetibile all’infinito. Da me s’incomincia con la piccola dittatrice che foffia e si finisce col suo vecchio che corre dietro alle leggerissime sfere per farle scoppiare. Cosa c’è di nerd, geek, cosa c’è di figo in tutto ciò? A parte le risate di mia figlia, poco. Diciamo che mi autoracconto che sono Kenshiro e provo ad essere il più veloce possibile con i uatatatatata più goffi ed imbarazzanti che mente umana possa partorire. L’importante è che Sua Maestà rida, no?

Costruzioni

L’immagine è a puro scopo decorativo, non è che si è obbligati ad usare i Lego. Cioè, a casa mia sì nel senso che piacciono al papà e, ovviamente, piacciono anche alla figlia. Solo che la piccola di casa se ne sbatte di Voltron, Star Wars e batcaverne varie: per lei va benissimo tirar su una torre da abbattere a manate o costruire un bellissimo cattello dele piccipesse. Il set Duplo di maggior successo in questi giorni d’isolamento? Siamo in primavera, quindi… la slitta di Babbo Natale. Non fa una grinza!

Libri

Giorni che paiono settimane, la casa che di tanto in tanto sembra Alcatraz, ma con più rumore, causa tv-radio-giochi che cadono-sgridate. Cosa fare per riposare un minimo i timpani? Banale, tirate fuori un libro e leggete. Un bel romanzo di Clive Cussler per voi adulti e per la prole qualcosa della Disney. Magari non sempre Frozen, Frozen, Frozen… ogni tanto variate, datele altro, tipo… Frozen?!!? Non c’è niente da fare, se s’impunta e vuole sfogliare quel libretto, quel libretto lei avrà.

E per i bimbi cresciuti, volgarmente noti come adulti?

Mega Construx Call of Duty

Per chi vuole ritagliarsi qualche mezz’oretta qua e là tra un cartone, un libro e le ovvie faccende domestiche, da poco ho scoperto una valida alternativa ai mattoncini più famosi al mondo. Sto parlando dei Mega Construx ed offrono set davvero fighi, spesso pensati ai nerd/geek come il sottoscritto. Non sempre sono prodotti economici ma, come al solito, basta saper cercare online ed avere un po’ di fortuna con le offerte. Il gioiellino che vedete in foto è venuto via a poco (prezzo interessante su Amazon) e fa bella mostra di sè su una mensola del mio soggiorno.

Videogame

C’è chi passa ore davanti alla PS4, io al momento sto ancora aspettando di montare la PS3 di mio nipote. Potendolo fare, ripiegherei volentieri sul vintage rispolverando alcuni titoli del mio passato. E se invece riscoprissimo le infinite gioie della cara vecchia sala giochi? Il retrogaming è ancora vivo e vegeto, altro che ritorno di fiamma passeggero…

E per oggi è tutt… no, ovviamente no.

Non avrete mica pensato che non avrei ficcato i Transformers anche qui, vero? Almeno li ho lasciati alla fine, fuori dalle prime 5 cose nerd da fare durante l’isolamento. Dietro la porta della mia camera da letto c’è un intero mondo di godimento trasformabile che mi aspetta. E mi aspetterà ancora a lungo, perchè lo spazio è poco e con una principessa scatenata in casa 24h su 24 è pressochè impossibile “uscire” certe scatole.

Tutto questo per ricordarvi che cosa? Come me, anche voi starete vivendo settimane piuttosto deprimenti e non vi farete certo del male a concedervi del tempo per fare qualcosa che piaccia a voi e a voi soltanto. Ne va della vostra sanità mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.