I primi passi: un evento epocale

I primi passi, che emozione! Pensavate che potesse essere un uragano quando ha iniziato a gattonare? Aspettate di vedere cosa farà una volta che inizierà a camminare…

Per noi adulti passeggiare è la cosa più naturale al mondo come dormire, mangiare, bere e fare pipì. Ma i primi passi, per un esserino curioso che cerca di imitare, imparare e giocare, rappresentano uno dei primi grandi traguardi della vita!

Prima si trattava “solo” di raggiungere tutto ciò che si trovava sul pavimento o a pochi centimetri da terra. Ora prese della corrente, interruttori, armadietti e tavoli sono diventati cose mooolto interessanti, facili terre di conquista… ovviamente non prive di pericoli.

Le insidie sono molte anche nel più ordinato degli appartamenti: basta un peluche o una ciabatta lasciata fuori posto, un passo falso e giù lacrime.

Chi pensa di poter ridurre del tutto i rischi è, manco a dirlo, un folle! Sta a mamma e papà fare in modo che il piccolo Attila possa apprendere e divertirsi, con la consapevolezza però che niente e nessuno potrà fermare la sua sfrenata curiosità.

Precedente Mia figlia mi ha salvato dalla depressione Successivo Russia 2018: il Mondiale che vorrei