Disoccupazione, che brutta bestia!

5, cinque, CINQUE mesi. E sentirli tutti, eccome. Leggo da qualche parte che la disoccupazione è in calo e spontaneamente nascono nuove, tremende, creative bestemmie. Il Capocantiere mi perdonerà…

5, cinque, CINQUE mesi di disoccupazione e sono partite centinaia di mail, candidature su Linkedin, portali dedicati e sa il diavolo cos’altro. Tutto quello che ho ottenuto è…

… il nulla, per la miseria, il fottuto nulla!

La disoccupazione è una brutta bestia

In qualche modo devo sfogarmi, anche perchè sono talmente avvelenato che se un cobra mi morde muore sul colpo, altro che Chuck Norris!

5, cinque, CINQUE mesi passati a cercare di non stare troppo male, al netto di malanni stagionali e acciacchi. Con una bimba che ne ha passate anche lei (denti, tosse, febbre, vomito ecc) e una moglie che, per quanto sia forte e tenga duro, purtroppo non è invulnerabile ma è semplicemente e deliziosamente umana.

5, cinque, CINQUE mesi di merda, inutile girarci attorno. Passati a piangere per la frustrazione, per quella fastidiosa sensazione che studi e oltre 12 anni di lavoro siano stati inutili. Perchè mi sono rotto i coglioni di vergognarmi di me stesso e di rispondere sempre alla stessa domanda del cazzo. Perchè un giorno la piccola di casa inizierà a fare domande e non voglio dirle che il suo papà è un mammo-casalingo.

5, cinque, CINQUE mesi passati a trovare un po’ di conforto e distrazione in cose meravigliosamente stupide come una puntata di Emigratis o in cose meravigliosamente semplici come il sorriso di una figlia. Che cammina da un pezzo, sa farsi capire benissimo e prima o poi inizierà a parlare (AIUTO!!!).

5, cinque, CINQUE mesi passati a non arrugginire e a mantenere fresche le competenze, magari ampliandole un po’. Perchè la noia uccide, perchè non si finisce mai di imparare, perchè il tempo è tiranno (e un po’ puttana, chè non regala nulla).

E, soprattutto, perchè la disoccupazione è un nemico che vuoi e devi sconfiggere.

Una reazione alla disoccupazione? Un vaffa atomico! E combattere

Quindi fanculo a te, disoccupazione! E speriamo che questo brutto periodo passi molto in fretta…

Precedente Secondo figlio: sì o no? Successivo Guardaroba rinnovato per l'estate dei nostri bimbi

Un commento su “Disoccupazione, che brutta bestia!

  1. Martina il said:

    Caro papinerd, sono mamma di una bimba (compagna di classe di tua figlia), in famiglia abbiamo passato questo momentaccio durato 7 mesi. 7 lunghissimi mesi.
    Appena è nata nostra figlia.
    Ricordo ancora il senso di frustrazione del mio compagno,papà di famiglia che non poteva più occuparsi come prima economicamente della sua famiglia, è frustrante, per un uomo è logorante.
    Mi ricordo bene i momenti di sconforto.
    Una cosa positiva però c’è. È la possibilità di goderti tua figlia, perchperché si crea un rapporto particolare che il più delle volte i papà non hanno.
    E non è una magra consolazione.
    I 7 mesi sono passati e ora il lavoro c’è e c’è anche un rapporto speciale papi-figlia che nessun contratto a tempo indeterminato potrà scalfire.
    Tieni duro.
    Qualcosa di bello per un papinerd arriverà.

I commenti sono chiusi.