5 regali di Natale per il papà nerd

Feste, abbuffate e… regali! Il Natale è un ottimo motivo per regalare e farsi regalare le cose più impensabili, sempre che la vostra dolce metà lo consenta…

L’arrivo di un piccolo terremoto in casa comporta grandi stravolgimenti nella vita quotidiana, questo noi genitori lo sappiamo fin troppo bene. Ma il Natale rappresenta un’occasione unica per prendersi una pausa dalle preoccupazioni quotidiane e spendere una valanga di soldi. Per cosa? Gadget e giocattoli… non solo per il pupo. Ma cosa direbbe vostra moglie se dovesse beccarvi a sbavare su certe perle?

Santa Yoda vi presenta una piccola, succosa, affascinante e potenzialmente dispendiosa carrellata di articoli che vi faranno brillare gli occhi… e piangere il portafoglio.

Ami vestire casual? Se ti senti un po’ Darth Vader e un po’ Stormtrooper una maglietta a tema Star Wars non può certo mancare nel tuo guardaroba. Passa al Lato Oscuro della Forza e comprala ora!

Film e serie tv (anche  originali) sono una droga? Per chi adora capolavori come Il Miglio Verde o è incuriosito da Preacher o The Grand Tour, Amazon Prime Video è un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Vi ricordate le ore passate davanti alla tv con Super Mario e Zelda? La replica in miniatura del Super Nintendo vi farà fare un bellissimo viaggio indietro nel tempo.
Per i nostalgici degli anni ’80 con un conto segreto e qualche soldo da spendere, ecco qualcosa che è più di un semplice robottone plasticoso. Signori nerd di tutto lo stivale italico, ecco a voi Optimus Prime versione Masterpiece. La sentite quella fitta sul collo? E’ la vostra coscienza che vi sta avvisando: “sputtanatevi la tredicesima”, compratelo e sarete felici, ma sappiate che il coppino nucleare che vi tirerà la vostra compagna ve lo meriterete tutto.
Frozen ha stregato non solo la vostra dolce metà e la vostra bellissima erede? Ecco qualcosa che potrà intrattenere anche voi paparini tutti d’un pezzo, sfruttando la vostra insana passione per i Lego: Il Magico Castello di Elsa vi aspetta!

 

Precedente Natale 2018: motivi per festeggiare e spendere ne abbiamo? Successivo 2019: l'anno che vorrei