Influenza: come combatterla?

Sbalzi di temperatura, luoghi affollati, starnuti e colpi di tosse sono gli ingredienti ideali per una bella influenza!

L’influenza è un evento indesiderato e antipatico che può colpire chiunque, arrivare quando meno te lo aspetti e che è sempre meglio non sottovalutare. E’ quindi imperativo affrontare questa insidia con pazienza e strumenti appropriati.

Febbre, naso che cola, tosse, mal di gola, problemi intestinali e di stomaco e chi più ne ha più ne metta. Leggi virus influenzale e pensi immediatamente a una serie di effetti collaterali, alcuni molto spiacevoli e in qualche caso semplicemente rivoltanti!

Cosa può fare un papà facilmente impressionabile quando la moglie non è in casa e il piccolo ammalato ha bisogno di lui? L’arsenale a disposizione di un genitore attento e premuroso è piuttosto nutrito, ecco alcune “armi” decisamente interessanti.

Il Termometro Auricolare a Infrarossi è uno strumento ideale per misurare la temperatura al pupo senza procurargli grossi fastidi e in modo semplice e veloce. Addio a interminabili ed estenuanti incontri di lotta col proprio erede!

E’ arrivata la febbre ed è piuttosto alta? Contenuto in farmaci come la Tachipirina, il paracetamolo è un principio attivo particolarmente utile se si vuole abbassare la temperatura in poco tempo.

Il bebè fatica a respirare correttamente? Un aspiratore nasale (con l’aiuto di gocce apposite) è quel che ci vuole per rimuovere agevolmente e con la massima igiene le secrezioni nasali.

Gli soffiate spesso il naso e la pelle inizia a screpolarsi… niente paura! In commercio esistono molte creme e pomate che all’occorrenza vi aiuteranno a mantenere sano e idratato il visino del vostro piccolo.

Occorrente per il cambio: non c’è bisogno di spiegare cosa serva, ma in caso di virus intestinale avere una buona scorta di pannolini e salviette è basilare. Se poi non si vuole andare a buttare la pattumiera un sacco di volte al giorno una buona soluzione è un mangiapannolini. E per i più sensibili, che ne dite di una bella… maschera antigas?

In caso di malattia del bebè non esitate poi a far andare la lavatrice e avere una buona scorta di vestiti comodi che facilitino il cambio.

Finita qui? Non proprio! In caso di influenza non si è mai troppo previdenti e quindi non sarebbe male equipaggiare la casa con un umidificatore: durante l’inverno i caloriferi vanno a manetta e non è raro avere un ambiente troppo secco.

Prevenire la proliferazione di batteri e quant’altro è indispensabile, giusto? Non esitate a comprare uno sterilizzatore per mantenere efficienti e igienizzati biberon, ciucci e altri attrezzi del perfetto papà. In commercio ci sono un sacco di prodotti per tutte le tasche e affidarsi ad un articolo di marca possibilmente scontato (come questo) è una scelta davvero intelligente.

Se avete ancora paura provate ad immaginare come vi sentirete una volta che vostro/a figlio/a tornerà ad essere perfettamente in salute e vi abbraccerà una volta tornato dall’asilo…

Buon lavoro, papà!

Precedente Riparte la scuola: consigli per gli acquisti Successivo 6 anni di matrimonio: che effetto fa?